Territorio, Tipicità, Tradizioni…

Territorio, Tipicità, Tradizioni…

Anche quest’anno Fano torna a profumarsi d’autunno. Si apre, infatti, al CODMA di Rosciano di Fano, domenica 20 novembre alle ore 11.00, la XXIX° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno – Il Salotto del Gusto: manifestazione enogastronomica che mette in vetrina le squisite eccellenze marchigiane, i migliori produttori della Regione e i nostri commercianti più qualificati. In concomitanza con il taglio del nastro, che inaugurerà ufficialmente la manifestazione si svolgerà, come da tradizione, la consegna dei riconoscimenti per il Premio Marche Nostre (26^ edizione), conferito ogni anno ad aziende, personalità della cultura, operatori ed esperti, distintisi nel campo della produzione e valorizzazione agro-alimentare o a personalità che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione. L’organizzazione è curata ai Viandanti dei Sapori in collaborazione con O.L.E.A.

Oltre cento le aziende che partecipano alla kermesse con prodotti del territorio quali formaggi pecorini e di fossa, tartufi, vini, salumi, olio extravergine, pane e pasta, funghi, confetture e particolarità gastronomiche di ogni tipo e che riempiranno quello che per l’occasione tutti chiamano Salotto del Gusto, insieme ad una lunga serie di appuntamenti che arricchiscono il programma delle due domeniche: ed il riferimento va, in particolare, a EXPOLEA / Il Gran Galà dell’Olio, iniziativa a cura di OLEA e Viandanti dei Sapori che comprende le premiazioni del 17° concorso regionale degli oli extravergini di oliva “L’Oro delle Marche”, Pane & Olio in Piazza, la festa dei pani tipici e dell’olio, L’Olio della Solidarietà, consistente nella donazione alla mensa Padre Pio di Fano, da parte di OLEA e a nome dei produttori italiani, degli oli del Premio nazionale L’Oro d’Italia 2016. Le serate gastronomiche con il Galà del Bollito e C’e’ carne e carne, con il Ristorante Montecucco e l’Az. Ag. Roberti, la 29^ mostra micologica regionale, la partecipazione dell’Istituto Agrario A. Cecchi di Pesaro come Scuola di sapori, la mostra di scultura Il Cibo nell’Arte a cura del Liceo Artistico “Apolloni” di Fano. Si ripetono anche l’esperienza della Tenda del Cuore a cura della “Fondazione Lotta all’Infarto” e “Fanocuore”, nonché la terza edizione de la “Camminata del Gusto e del Cuore” con la partecipazione dell’A.S.D. Olympia Ginnastica e delle associazioni sportive del territorio. Degustazioni tematiche, assaggi guidati, musica ed intrattenimenti, completeranno l’evento

Un pensiero…ad Arquata

Un pensiero…ad Arquata

Il valore aggiunto di questa ventinovesima edizione di Sapori e Aromi d’Autunno sarà la beneficenza. L’organizzazione ha, infatti, deciso di ospitare alcuni degli “eroi del nostro tempo”, uomini e donne che si sono impegnati con grande professionalità e tenacia nel portare aiuto alle popolazioni marchigiane di Arquata del Tronto e non solo, colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto. Dunque, al Codma, saranno in mostra le immagini che la Protezione Civile e la Croce Rossa di Fano, testimoni diretti dei soccorsi, hanno potuto scattare per documentare la tragedia: la mostra, curata da Dino Zacchilli, servirà a raccogliere nuovi fondi da destinare ancora alle popolazioni terremotate, per non dimenticare. Avrà lo stesso fine anche l’iniziativa prettamente gastronomica “Una Lasagna per Arquata” che prevede, in collaborazione con la S.S. Sangiorgese e il ristorante Montecucco presenti al Codma nelle due domeniche in calendario, di destinare una parte del ricavato della vendita di Lasagne al forno (o MiIlefoglie che dir si voglia), piatto della tradizione marchigiana, per le stesse comunità di Arquata del Tronto, e frazioni, colpite dal terremoto.

“Sapori e Aromi d’Autunno torna anche quest’anno a fare del CODMA, e di Fano tutta, un vero Salotto del Gusto”. Così Giorgio Sorcinelli, direttore e coordinatore della manifestazione, introduce la nuova edizione. “Sapori e Aromi è, infatti, dal 1988, quando ancora non esisteva niente del genere se non sagre di paese seppur specifiche e tradizionali, un evento gastronomico, culturale ed economico tra i più importanti della Regione Marche, che con enorme coraggio ed una scrupolosa selezione dei prodotti, rivolge l’attenzione alla qualità, consiglia regole per una sana alimentazione, favorisce la cultura alimentare e i consumi consapevoli e pone attenzione all’economia dell’agroalimentare regionale. Quest’anno abbiamo voluto, aggiungere a tutto questo anche il supporto alle popolazioni terremotate della nostra meravigliosa Terra Marchigiana”.

“Abbiamo sempre pensato a Sapori e Aromi d’Autunno – riferisce Francesco Fragomeno, Presidente dei Viandanti dei Sapori – come una manifestazione capace di fare rete tra produttori di qualità e consumatori curiosi delle Marche: quale iniziativa migliore per stringerci in un abbraccio collettivo e fare uno sforzo per chi è stato terribilmente sfortunato?. Quale ulteriore contributo, abbiamo pensato di ospitare (e per tre anni consecutivi), mettendo loro a disposizione gratuita alcuni stand, operatori e produttori agricoli dei territori terremotati, consigliati dall’amministrazione comunale e dalla Pro Loco di Arquata del Tronto”.

Premi

Premi

Anche quest’anno, Sapori e Aromi d’Autunno, premierà l’eccellenza delle terre marchigiane. Domenica 20 novembre, dopo l’inaugurazione della fiera, come da tradizione verrà consegnato il Premio Marche Nostre a coloro che si sono contraddistinti per la produzione di prodotti controllati e per l’innovazione delle scelte in campo agroalimentare. Domenica 27, invece, alle 11.00 avrà luogo la permiazione del 17° concorso regionale degli oli extravergini di oliva “L’Oro delle Marche”.