l’Oro delle Marche 2017

l’Oro delle Marche 2017

I migliori oli in vetrina al Codma di Fano per l’ultima domenica di Sapori e Aromi d’Autunno

Si sono svolte domenica 26 novembre, nella sala riunioni del Codma, in occasione della 30^ edizione di Sapori e Aromi d’Autunno, le premiazioni degli oli partecipanti al 18° Concorso regionale degli oli di oliva L’Oro delle Marche 2017.
Il Premio è promosso e organizzato da OLEA, con il patrocinio del Comune di Fano, dell’Assemblea Legislativa della ragione Marche e della Provincia di Pesaro e Urbino.
Alla presenza dei produttori e delle autorità locali e regionali, sono stati assegnati i premi alle aziende meritevoli che, con i loro oli, hanno ottenuto i primi posti a questa che è la più importante rassegna regionale del settore. Oltre agli organizzatori di OLEA e dei Viandanti dei Sapori, erano presenti il Vice sindaco di Fano Stefano Marchegiani, l’Assessore alle attività produttive Carla Cecchetelli, l’Assessore alle Politiche Sociali Marina Bargnesi, il presidente dei Viandanti dei Sapori Francesco Fragomeno, Renzo Ceccacci Presidente di OLEA e del concorso ed Ettore Franca, direttore del concorso.
Nel corso della cerimonia è stata altresì consegnata la simbolica bottiglia dell’Olio della Solidarietà, a favore della Mensa di San Paterniano dell’Opera Padre Pio di Fano, alla quale OLEA dona, a nome dei produttori delle Marche e d’Italia, gli oli dei concorsi L’Oro delle Marche e L’Oro d’Italia 2017. Presente la sig.ra Laura Cecconi responsabile dell’ente.

I 117 oli iscritti al concorso sono stati valutati da una Commissione giudicatrice diretta da Giorgio Sorcinelli, Capo panel del Comitato di assaggio professionale OLEA. La giuria è composta da 21 assaggiatori professionisti di decennale esperienza e affidabilità, i quali hanno selezionato, nel corso delle 3 giornate di assaggi, gli oli in gara. Dopo l’elaborazione di tutte le schede di valutazione e di tutti i dati, mediante apposito software elaborato da OLEA e dotato di opportuni autocontrolli, sono elaborate e stilate le graduatorie. Tutte le operazioni di valutazione si sono svolte con la massima riservatezza e in maniera anonima, sotto la supervisione e il controllo di un pubblico ufficiale nella persona del dott. Costantino Piermaria, funzionario del Servizio agricoltura della Regione Marche, in veste di garante delle operazioni concorsuali.

La qualità generale degli oli di questa campagna olearia 2017, è risultata altissima, rispetto alle ultime annate risultate sfavorevoli dal punto di vista quantitativo e sanitario delle olive prodotte.
Una campagna sicuramente da ricordare negli annali della olivicoltura regionale come una delle migliori.

Risultano pervenuti n. 117 (centodiciassette) campioni di olio, distinti nelle due sezioni (Olivicoltori e Oleifici), ulteriormente suddivise nelle due tipologie (Monocultivar e Blend):

  1. olivicoltori (103 campioni) di :
  • monocultivar (73 campioni)
  • blend (30 campioni)
  1. oleifici (14 campioni)
  • monocultivar (7 campioni)
  • blend (7 campioni)

Ognuna di queste tipologie ha dato vita, a tre graduatorie nelle categorie di fruttato leggero, medio e intenso. Alla fine dei lavori il garante del concorso ha proceduto alla decodifica degli oli anonimizzati, approvando le graduatorie. Pertanto, in chiaro, la classifica, risulta essere:

Sezione OLIVICOLTORI, Tipologia BLEND, Categoria FRUTTATO LEGGERO:

premio azienda comune prov.
Fattoria Di Sebastiano Castelbellino AN
Az. agr. Maria Cristina Orioli Montecosaro MC
Az. agr. Nello Tanfani Orciano di Pesaro PU

Sezione OLIVICOLTORI, Tipologia BLEND, Categoria FRUTTATO MEDIO:

premio azienda comune prov.
Az. agr. “I Tre Filari” Recanati MC
Montecappone s.a.r.l. Jesi AN
Soc. agr. Muròla s.r.l. Urbisaglia MC

Sezione OLIVICOLTORI, Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO LEGGERO,

premio azienda comune prov.
Az. agr. Silvano Marconi San Marcello AN
Tenuta 100 Torri Ascoli Piceno AP
Az. agr. Giuliano Berloni Colli al Metauro PU

Sezione OLIVICOLTORI, Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO MEDIO,

premio azienda comune prov.
Az. agr. Giorgio Tonti San Marcello AN
Az. agr. Mirta Manizza Senigallia AN
Az. agr. Mazzola Senigallia AN

Sezione OLIVICOLTORI, Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO INTENSO,

premio azienda comune prov.
Poldo Service Castelfidardo AN
Az. agr. “I Tre Filari” Recanati MC
Soc. agr. Il Conventino di Monteciccardo s.a.s. Monteciccardo PU

Sezione OLEIFICI, Tipologia BLEND, Categoria FRUTTATO LEGGERO:

premio azienda comune prov.
Az. agr. Luca Gregorini Ostra Vetere AN
Zenobi Livio s.n.c. Pesaro PU
Frantoio Oleario Andrea Marcolini Monteciccardo PU

Sezione OLEIFICI, Tipologia BLEND, Categoria FRUTTATO MEDIO:

premio azienda comune prov.
Agostini Alfredo s.n.c. Petritoli FM
Oleificio Montenovo s.n.c. Ostra Vetere AN
L’Olivaio s.r.l. Frantoio Oleario Castelleone di Suasa AN

Sezione OLEIFICI, Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO MEDIO:

premio azienda comune prov.
Oleificio Fratoni della C.E.L.O.DE.F. Ascoli Piceno AP
Agostini Alfredo s.n.c. Petritoli FM
L’Olivaio s.r.l. Frantoio Oleario Castelleone di Suasa AN

 

 

ULTIMA DOMENICA DI GUSTO AL CODMA e…chiusura col botto!

ULTIMA DOMENICA DI GUSTO AL CODMA e…chiusura col botto!

Ultima occasione, domenica 26, per visitare la XXX° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno

Un successo di pubblico clamoroso, quello che la scorsa domenica ha animato l’apertura di Sapori e Aromi d’Autunno al Codma di Fano. Complice anche la bellissima giornata di sole, il Salotto del Gusto Made in Marche ha registrato il sold out per tutti gli incontri, presentazioni di libri e degustazioni comprese, mentre l’anello del Codma ha ospitato, insieme alle migliori eccellenze marchigiane, ai produttori della Regione e i commercianti più qualificati, migliaia di curiosi.

Domenica 26, seconda ed ultima domenica della manifestazione, Sapori e Aromi d’Autunno apre i battenti alle 10.00 ospitando la 4^ CAMMINATA “Gusto & Cuore”, a cura della Società Olympia Ginnastica e Fondazione Lotta all’Infarto Pesaro. Un percorso di circa 5 km completamente pianeggiante, dunque abbastanza facile, la cui finalità è quella di promuovere i benefici del movimento, il benessere fisico e la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Un apasseggiata a perta a tutti, soprattutto alle famiglie e ai bambini il cui percorso, Codma – Chiaruccia – Bellocchi – Codma, si concluderà con una merenda a base di pane olio (si prega,chi volesse partecipare, di presentarsi al codma qualche minuto prima delle 10.00 per formalizzare l’iscrizione GRATUITA). Alle 10.30, invece, la sala riunioni del Codma, ospiterà, come da tradizione, l’Olio della Solidarietà: la consegna, per conto dei produttori italiani, a S.E. Armando Trasarti, Vescovo di Fano, della bottiglia di oli a favore della Mensa Opera Padre Pio di Fano. A seguire, nella stessa sede, si svolgerà la cerimonia di premiazione de L’oro delle Marche 2017 che, come ogni anno, incorona i migliori produttori marchigiani di olio.

Si apre, invece, alle 16.oo il programma del Salotto del Gusto. Il primo appuntamento prevede la presentazione del libro “Racconti di Marche – 10 classifiche, 100 idee per scoprire la regione in maniera insolita” (Giaconi editore): <Sui vari portali di viaggio – racconta Nadia Stacchiotti, blogger e autrice del volume che per l’occasione sarà intervistata dal giornalista Alfredo Antonaros – mi incantavo nel leggere le città da visitare almeno una volta nella vita, i borghi più belli d’Italia, le spiagge dove trovare il mare più cristallino in cui tuffarsi e così via. Ovviamente in queste classifiche le Marche non c’erano quasi mai (a parte quelle dei borghi)! E così ho provato a realizzare classifiche tutte marchigiane cercando di inserire gli aspetti più curiosi e meno conosciuti della nostra Regione>.

Due le degustazioni guidate che alle quali si potrà partecipare gratuitamente negli spazi del Salotto del Gusto dalle 16.30 in poi:
Bell’ascolana l’oliva ascolana del Piceno DOP Conosciamola e assaggiamola.
 A cura di Leonardo Seghetti, Presidente O.L.E.A.
PresentiamOli Degustazione guidata dei migliori oli del Premio L’Oro delle Marche ‘17.
A cura di Renzo Ceccacci, Presidente O.L.E.A.

La XXX° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno si chiuderà, infine, con…il botto!
Dalle 18.15 in poi, infatti, l’organizzazione ha previsto un grande brindisi di arrivederci al 2018 con le bollicine di Az. Agr. Bruscia
Azienda Agraria Guerrieri Az. Agr. Mariotti, il pane delle Fornerie Longhini, l’olio de L’oro delle Marche, il pecorino Il Botticello di Bilancioni e i salumi dell’Az. Agr. Roberti (a cura del Sommelier
Raffaele Papi AIS Montefeltro).

Sapori e Aromi fa 30!

Sapori e Aromi fa 30!

Anche quest’anno Fano torna a profumarsi d’autunno. Si apre, infatti, al CODMA di Rosciano di Fano, domenica 19 novembre alle ore 10.00, la XXX° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno – Il Salotto del Gusto: manifestazione enogastronomica che mette in vetrina le eccellenze marchigiane, i migliori produttori della Regione e i nostri commercianti più qualificati. In concomitanza con il taglio del nastro, che inaugurerà ufficialmente la manifestazione si svolgerà, come da tradizione, la consegna dei riconoscimenti per il Premio Marche Nostre (27^ edizione), conferito ogni anno ad aziende, personalità della cultura, operatori ed esperti, distintisi nel campo della produzione e valorizzazione agro-alimentare o a personalità che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione. L’organizzazione è curata dai Viandanti dei Sapori in collaborazione con O.L.E.A.
Un centinaio le aziende che partecipano alla kermesse con prodotti del territorio: formaggi, tartufi, vini, salumi, oli, pane e pasta, funghi, confetture e particolarità gastronomiche di ogni tipo e che riempiranno quello che per l’occasione tutti chiamano Salotto del Gusto, insieme ad una lunga serie di appuntamenti che arricchiscono il programma. In particolare: EXPOLEA / Il Gran Galà dell’Olio, che comprende le premiazioni del 18° concorso regionale degli oli extravergini di oliva “L’Oro delle Marche”, Pane & Olio in Piazza, L’Olio della Solidarietà, consistente nella donazione alla mensa Padre Pio di Fano, da parte di OLEA e a nome dei produttori italiani, degli oli del Premio nazionale L’Oro d’Italia 2017 e la 30° mostra micologica regionale. Degustazioni tematiche, assaggi guidati, musica ed intrattenimenti, completeranno l’evento. Si ripete anche l’esperienza della Tenda del Cuore a cura della “Fondazione Lotta all’Infarto” e “Fanocuore”, nonché la quarta edizione de la Camminata “Gusto e Cuore” con la partecipazione dell’A.S.D. Olympia Ginnastica e alcune associazioni sportive del territorio.
Tra le novità della XXX° edizione ci saranno workshop nel Salotto del Gusto dedicati ai prodotti e alla cucina, spazi di Educazione al Gusto per grandi e piccini.

Sapori e Aromi proseguirà con l’appendice invernale BACALA’FEST comprendente la 9° edizione del concorso gastronomico internazionale e nazionale La DisfidaStoccafisso & Baccalà” per i professionisti e per gli amatori, la serata gastronomica “Il Baccalà è servito” al Ristorante Montecucco di San Giorgio di Terre Roveresche e GiroBacalà, una maratona gastronomica nel territorio provinciale che coinvolge numerosi ristoranti.

Anche la cultura quest’anno farà coppia con l’enogastronomia. Si rinnova e si rafforza, infatti, la collaborazione con le scuole del territorio a partire da quelle di primo grado, con la presenza della scuola primaria “F. Tombari” di Bellocchi, fino ad arrivare ai gradi superiori con la presenza dell’Istituto Agrario “A. Cecchi” di Pesaro che porta in fiera i prodotti del lavoro agrario dei ragazzi (oli e vini) e del Liceo artistico “A. Apolloni” di Fano che ha curato una mostra ispirata proprio ai sapori marchigiani dell’autunno. Due, inoltre, gli appuntamenti con le presentazioni di libri. Il primo, domenica 19 alle 16.45, vedrà protagonista la cucina locale con “Urbino a Tavola”, a cura del gastronomo Rolando Ramoscelli e del giornalista Gianfilippo Centanni. L’altro, previsto per domenica 26 alle 16.00, metterà a fuoco le particolarità e le meraviglie della nostra regione. Si intitola “Racconti di Marche10 classifiche, 100 idee per scoprire la nostra Regione” e sarà presentato dall’autrice Nadia Stacchiotti intervistata dal giornalista e gastronomo Alfredo Antonaros. <“Sapori e Aromi d’Autunno anche quest’anno trasformerà il CODMA, e Fano tutta, in un vero “Salotto del Gusto”. Così Giorgio Sorcinelli, direttore e coordinatore della manifestazione, introduce la nuova edizione: “Questa è, infatti, una manifestazione che abbraccia il panorama dei migliori prodotti agricoli ed enogastronomici marchigiani, un evento culturale ed economico tra i più importanti della Regione, che rivolge l’attenzione alla qualità, consiglia regole per una sana alimentazione, favorisce la cultura alimentare e i consumi consapevoli. Quest’anno festeggiamo il trentennale, un traguardo importante per una manifestazione che vuole dare lustro alla nostra meravigliosa Terra Marchigiana e alle sue produzioni, spesso fiore all’occhiello del gusto Made in Italy e soprattutto…Marche”.
“Abbiamo sempre pensato a Sapori e Aromi d’Autunno – aggiunge Francesco Fragomeno, Presidente dei Viandanti dei Sapori – come una manifestazione capace di fare rete tra produttori di qualità e consumatori curiosi. Evidentemente avevamo ragione: siamo arrivati ad organizzare la 30° edizione avendo sempre l’appoggio di associazioni ed aziende del territorio e potendo contare su una vasta partecipazione di pubblico”.
Come la scorsa edizione, anche quest’anno sarà riservata particolare attenzione alle popolazioni colpite dal sisma 2016, ospitando, come gesto di solidarietà, in spazi espositivi gratuiti associazioni ed aziende agricole di quei territori ed in particolare dei comuni di: Castelsantangelo sul Nera (Mc), Arquata del Tronto (Ap), Castelluccio di Norcia e Preci (PG), in una sorta di fil rouge che unisce, proprio con sapori e aromi, le due regioni Marche e Umbria.
Buon 30° compleanno a Sapori e Aromi d’Autunno – una tra le manifestazioni più imitate d’Italia!

BacalàFest: domani la gustosa gara amatoriale internazionale

BacalàFest: domani la gustosa gara amatoriale internazionale

Si svolgerà il domani sera, giovedì 23 febbraio, l’ultima, gustosa tappa del BacalàFest: l’ottava “Disfida Internazionale Cuochi Amatoriali”. Sarà una gara di cucina molto divertente durante la quale nove cuochi amatoriali, provenienti da diverse regioni italiane e perfino da fuori confine, si sfideranno cucinando, per la giuria tecnica e per quella popolare composta dal pubblico presente in sala, ognuno la sua personale ricetta di baccalà. A colpi di merluzzo, dunque, ne resterà soltanto uno e la sua ricetta sarà la migliore del territorio. La gara si svolgerà al ristorante Alla Lanterna (Str. Adriatica Sud – Fano, PU / tel. 0721.884748), ormai punto di riferimento costante delle disfide organizzate all’interno della manifestazione, presso il quale è già possibile prenotare per far parte della giuria popolare, gustare le nove proposte dei cuochi amatoriali e decidere chi sarà il vincitore.

In attesa dello spettacolo del 23 febbraio prossimo, potete godervi, ancora fino al 7 marzo, il tour gastronomico “GiroBacalà”: un viaggio alla scoperta delle migliori declinazioni di stoccafisso e baccalà nei ristoranti marchigiani per valorizzare la tradizione di uno degli alimenti più consumati, salutari e versatili in cucina: il merluzzo. “Girovagando dal monte al mare”, come recita il sottotitolo dell’evento, fino al prossimo 7 marzo, i “viandanti dei sapori” potranno, dunque, gustare ben venti ricette diverse di baccalà o stoccafisso in altrettanti ristoranti di tre provincie marchigiane (Pesaro e Urbino, Ancona e Macerata) al prezzo convenzionato (giorni e menù a scelta degli operatori) di 14 € (per il baccalà) e 17 € (per lo stoccafisso).

Per prenotare posti alla cena, è possibile chiamare il n. 0721-884748.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK: https://www.facebook.com/aromidautunno/

Ecco a voi…GiroBacalà!

Ecco a voi…GiroBacalà!

Sapori e Aromi d’Autunno, la kermesse autunnale più gustosa delle Marche si arricchisce quest’anno, e prosegue, con BacalàFest (…e non è un errore, ma la pronuncia dialettale!), una nuova, imperdibile, iniziativa che si prefigge lo scopo, come afferma Giorgio Sorcinelli, ideatore e curatore dell’iniziativa di: <valorizzare sul territorio la tradizione di uno degli alimenti più consumati, salutari e versatili in cucina: il baccalà, o stoccafisso. Piatti “una volta poveri” della tradizione culinaria locale, regionale e nazionale di mare e di terra che si sposano alla perfezione con l’olio extravergine di oliva, frutto prezioso delle nostre colline e principe della cucina>.
“Girovagando dal monte al mare”, come recita il sottotitolo dell’evento, dal 18 gennaio al 7 marzo, i “viandanti dei sapori” potranno gustare ben venti diverse declinazioni del baccalà e dello stoccafisso in altrettanti ristoranti di tre provincie marchigiane (Pesaro e Urbino, Ancona e Macerata) al prezzo convenzionato (giorni e menù a scelta degli operatori) di 14 € (per il baccalà) e 17 € (per lo stoccafisso).
Dopo l’enorme successo dell’appuntamento che ha sancito l’apertura di BacalàFest lo scorso 13 dicembre e cioè la Disfida Nazionale tra cuochi professionisti, diretto e coordinato da Giorgio Sorcinelli e Alfredo Antonaros con la collaborazione del Patron del ristorante Alla Lanterna Flavio Cerioni, che ha visto conquistare il gradino più alto del podio, in seguito al giudizio della Giuria Tecnica presieduta dal Prof. Corrado Piccinetti, il ristorante Buono Buono di Ancona per la categoria Stoccafisso (Chef Maria Beatrice Fenucci e Alessandro Palma) e Piccolo Mondo di Mombaroccio per la categoria Baccalà (Chef  Cristian Colotti e Anna Elisa Dell’Onte), il 18 gennaio si taglia, dunque, il nastro del GiroBacalà.

Clicca QUI per saperne di più su i ristoranti, le ricette e i menù!

E’ tempo di…BacalàFest

E’ tempo di…BacalàFest

8 chef per 8 importanti ristoranti che che legano con un filo rosso le Marche alla Puglia, rappresenteranno tutta la costa Adriatica nella emozionante sfida a base di stoccafisso e baccalà che ormai da anni infiamma il pubblico di Sapori e Aromi d’Autunno.

Molta, infatti, pare essere l’attesa per l’appuntamento con questo progetto promozionale di cucina popolare se è vero che per la prima delle disfide, quella che si svolgerà martedì 13 dicembre alle 20.00 al Ristorante Alla Lanterna (Str.Adriatica Sud – Fano) e vedrà protagonisti 8 chef di altissimo livello, i posti sono già quasi esauriti.

LE FINALITÀ | BACALÀFEST® ha lo scopo di valorizzare uno dei cibi più consumati, salutari e versatili in cucina, il baccalà o lo stoccafisso, piatto “una volta povero” della tradizione culinaria locale, regionale e nazionale di mare e di terra che si sposa con l’olio extravergine di oliva, ingrediente e alimento principe della cucina.Con questo evento popolare, dedicato agli amanti di questa gustosa pietanza, intendiamo conservarne la tradizione e promuoverne il consumo.
LA QUALITÀ DELLE MATERIE PRIME | Il baccalà o lo stoccafisso utilizzati a cura dei cuochi, saranno rigorosamente di prima scelta.
Gli oli extravergini utilizzati saranno consigliati e selezionati da OLEA ed espressione e garanzia della migliore qualità nazionale.
I vini sono forniti da Bruscia Vini di S. Costanzo, il pane e i dolci da Le Fornerie Longhini e da Il Caffè del Pasticcere di Fano.

Quota di partecipazione €. 35.00 / Prenotazioni allo 0721.884748

Camminata del Gusto e del Cuore

Camminata del Gusto e del Cuore

A Sapori e Aromi, le domeniche si aprono così: circa 150 partecipanti alla Camminata del Gusto e del Cuore e 650 € raccolti in favore di Arquata del Tronto.

Sono partiti stamattina alle 10.30, 150 tra camminatori e ciclisti, ed hanno invaso le campagne circostanti il Codma passeggiando nella natura per circa due ore. L’evento era utile alla sensibilizzazione nei confronti dello sport come metodo di prevenzione delle cardiopatie, e, in questa 29° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno, caratterizzata dalla solidarietà nei confronti delle popolazioni marchigiane terremotate, anche la Camminata del Gusto e del Cuore ha offerto  un motivo in più per partecipare: il ricavato, ben 650 € in totale, è stato devoluto in beneficienza alle popolazioni terremotate delle Marche.

Foto: Stefano Dromedari

L’ORO DELLE MARCHE: premiati i migliori oli 2016

L’ORO DELLE MARCHE: premiati i migliori oli 2016

Il 17° Concorso Regionale degli Oli Extravergini premia le 16 migliori produzioni olivicole di questa stagione
<Nonostante una campagna di scarsa produzione _ affermano il presidente di O.L.E.A. Renzo Ceccacci e il direttore della commissione giudicatrice del concorso Giorgio Sorcinelli _ dovuta ad un attacco massiccio di mosca olearia che ha danneggiato gran parte dei frutti in tutta Italia e in particolar modo nella nostra Regione, causa il clima di caldo umido che ha favorito il proliferare del dannoso insetto, i produttori marchigiani più attenti, con grandi sforzi e cure, hanno salvato parte della produzione ottenendo oli di buona e alta qualità, come dimostrano i risultati del concorso>.

Il Premio, giunto alla 17^ edizione, è promosso da OLEA, associazione nazionale degli assaggiatori di oli da olive, e patrocinato dell’Assemblea Legislativa Marche, dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dal Comune di Fano, collabora attivamente l’Associazione Viandanti dei Sapori che organizza la manifestazione Sapori e Aromi d’Autunno. Oltre allo staff di OLEA che cura la cerimonia e il suo Presidente Renzo Ceccacci, erano presenti il Vescovo di Fano S.E. Armando Trasarti, il Sindaco di Fano Massimo Seri e il Vice Presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche Renato Claudo Minardi ed altre personalità.

In apertura della premiazione Ettore Franca ha ricordato l’amico scomparso Antonio Ricci, già Vice Presidente dell’Associazione e stimato professionista in campo nazionale nel settore dell’elaiotecnica e dell’olivicoltura e il Presidente OLEA Renzo Ceccacci ha consegnato al Vescovo Mons. Armando Trasarti la bottiglia de L’Olio delle Solidarietà: una bottiglia simbolica che racchiude tutti gli oli (oltre 400) del Premio nazionale L’Oro d’Italia 2016 e che saranno donate in parte alla mensa dei poveri dell’Opera Padre Pio di Fano ed in parte alle popolazioni terremotate di Arquata del Tronto, in segno di vicinanza e supporto.

Per quanto riguarda gli oli in gara al 17° Concorso Regionale degli Oli Extravergini, sono stati ammessi al concorso 76 campioni, distinti nelle due tipologie, MONOCULTIVAR e BLEND a loro volta divisi in FRUTTATO LEGGERO, FRUTTATO MEDIO e FRUTTATO INTENSO.

Di seguito i vincitori:

Tipologia BLEND, Categoria FRUTTATO LEGGERO:

premio azienda comune prov.
Az. agr. I Tre Filari Recanati MC
Orioli Maria Cristina Montecosaro MC
I.I.S. – A. Cecchi Pesaro PU

 

Tipologia BLEND, Categoria FRUTTATO MEDIO:

premio azienda comune prov.
Agostini Alfredo s.n.c. Petritoli FM
Az. agr. Vallorani e Marconi s.s. Colli del Tronto AP
Az. agr. Alessandri Bruno Cartoceto PU

Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO LEGGERO,

premio azienda comune prov. Cultivar
Montecappone s.a.r.l. Jesi AN Raggia
Orioli Maria Cristina Montecosaro MC Raggia
3° p.m. Az. agr. Luca Tenti San Lorenzo in Campo PU Raggia
3° p.m. Casolare della Quiete Soc. agr. Corridonia MC Piantone di Mogliano

Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO MEDIO,

premio azienda comune prov. Cultivar
Cartofaro Agribiologica Ascoli Piceno AP Ascolana Tenera
2° p.m. Az. agr. I Tre Filari Recanati MC Coroncina
2° p.m. Az. agr. Saladino Saladini Pilastri Spinetoli AP Ascolana Tenera
3° p.m. Casa Vinicola Gioacchino Garofoli s.p.a. Loreto AN Ascolana Tenera
3° p.m. Soc. agr. Il Conventino di Monteciccardo s.a.s. Monteciccardo PU Ascolana Tenera

Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO INTENSO,

premio azienda comune prov. Cultivar
L’Olivaio s.r.l. Castelleone di Suasa AN Ascolana Tenera
Ultima domenica di gusto al Codma

Ultima domenica di gusto al Codma

Il 27 novembre si conclude la kermesse che porta a Fano le eccellenze gastronomiche marchigiane

Dil-vescovo-trasarti-e-la-bottiglia-di-olio-della-solidarietaue domeniche in cui il Codma di Fano diventa Salotto dell’agroalimentare. La prima, che ha visto inaugurare la 29° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno, si è svolta il 20 novembre scorso alla presenza non soltanto delle autorità, ma anche e soprattutto da una platea di oltre 10.000 visitatori. E se, proprio domenica 20 novembre, è stata l’occasione per la consegna del Premio Marche Nostre a 6 tra le realtà distintesi sul territorio per il lavoro portato avanti nel merito dell’enogastronomia e per il coraggio con il quale hanno auitato le popolazioni colpite dal sisma (all’Amministrazione di Arquata del Tronto, alla Pro Loco di Arquata del Tronto, al Club “E. Mattei” Protezione Civile di Fano, alla Croce Rossa Italiana – comitato locale di Fano, alla Coop. Agricola Gino Girolomoni e al Sindaco di Isola del Piano, Giuseppe Paolini), domenica 27 sarà la volta de “L’Oro delle Marche”, il premio regionale degli oli extravergini di oliva promosso per la 17^ edizione da O.L.E.A., la più importante organizzazione nazionale degli assaggiatori di olio.
<Sono 77 – affermano il presidente di O.L.E.A. Renzo Ceccacci e il direttore della commissione giudicatrice del concorso Giorgio Sorcinelli – gli oli extravergini di oliva che hanno partecipato quest’anno a L’Oro delle Marche>. Un numero straordinario per l’attuale annata olearia, sfavorevole dal punto di vista produttivo, nelle Marche e in tutta Italia, a causa dei ripetuti e gravi attacchi della mosca olearia e dell’umidità perdurante, che hanno causato scarsa produzione di olive e basse rese in olio. <Nonostante queste condizioni _ continuano _ le aziende produttrici partecipanti, grazie alla professionalità e passione che le contraddistingue, hanno comunque realizzato oli di alta qualità, come dimostrano i risultati della giuria, comunque all’altezza della fama dei produttori delle Marche e del prestigioso concorso promosso da O.L.E.A. Sono rappresentate tutte e 5 le province marchigiane con produzioni di olio nuovo e i premi conferiti andranno, come da tradizione, ai primi tre classificati per ognuna delle tre categorie di fruttato in concorso, leggero, medio e intenso>.

Le premiazioni del concorso si terranno domenica 27 novembre dalle 10.00 nella Sala Riunioni del Codma, alla presenza dei produttori e delle autorità. Anche quest’anno, alla premiazione, sarà presente il Vescovo Mons. Armando Trasarti al quale, come da tradizione, verrà consegnato l’Olio della Solidarietà che O.L.E.A. dona in beneficenza alla Mensa dei Poveri di Fano.
La giornata di chiusura di Sapori e Aromi d’Autunno, si apre però, con un’altra iniziativa benefica: la 3° Camminata del Gusto e del Cuore organizzata dall’Olympia Cuccurano in collaborazione con la Fondazione Lotta all’Infarto di Pesaro. L’evento, utile alla sensibilizzazione nei confronti dello sport come metodo di prevenzione delle cardiopatie, è aperto a tutti coloro che abbiano voglia di trascorrere una mattinata in compagnia, facendo sana attività fisica all’aria aperta. In questa 29° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno, caratterizzata dalla solidarietà nei confronti delle popolazioni marchigiane terremotate, anche la Camminata del Gusto e del Cuore offre un motivo in più per partecipare: il ricavato dell’iniziativa, verrà devoluto in beneficienza alle popolazioni terremotate (info e prenotazioni: 0721.54221 / info@lottainfartops.it).

Molte, a prosecuzione della giornata al Codma, le occasioni per apprezzare quanto di più buono la regione Marche offre ai visitatori con le oltre 100 aziende presenti con i loro prodotti. Con gli appuntamenti collaterali che Sapori e Aromi d’Autunno offre sarà infatti possibile partecipare a degustazioni tematiche, assaggi guidati e chi più ne ha più ne metta. Domenica 27 novembre il Salotto del Gusto ospita il tradizionale Pane e Olio in Piazza, la degustazione Marrone che Passione (manifestazione a cura della pro loco di Arquata del Tronto), la presentazione e la degustazione guidata degli oli vincitori del Premio L’Oro delle Marche 2016 a cura di esperti O.L.E.A. L’area interna del Codma ospiterà, poi, lo stand dedicato a “I Borghi Feriti” (solidarietà per Arquata a cura di Dino Zacchilli), la mostra Arte e Cibo a cura del Liceo Artistico Apolloni di Fano, lo spazio bambini in collaborazione con il Paese dei Balocchi e la Tenda del Cuore.

<Attendiamo, con il piacere di ospitare tutto il pubblico degli appassionati della buona gastronomia del territorio per un’altra domenica, frequentatissima come la precedente – affermano gli organizzatori Francesco Fragomeno, Presidente dei Viandanti dei Sapori e Giorgio Sorcinelli, curatore e ideatore della manifestazione – un’altra giornata all’insegna del buon mangiare, sicuri ancora una volta di aver dato l’opportunità di vivere e apprezzare, uno degli eventi più importanti e qualificati delle Marche, per la diversità e qualità delle produzioni regionali in mostra>.