“BacalàFest”: la kermesse 2019 si apre con il Girobacalà

“BacalàFest”: la kermesse 2019 si apre con il Girobacalà

Si apre oggi, 19 marzo 2019, la gustosa e nuova edizione del BacalàFest il cui appuntamento più atteso è il tour gastronomico Girobacalà: un viaggio alla scoperta delle migliori declinazioni di stoccafisso e baccalà nei ristoranti della provincia per valorizzare la tradizione di uno degli alimenti più consumati, salutari e versatili in cucina, il merluzzo. Girovagando dal monte al mare, fino al prossimo 19 aprile, iviandanti dei saporipotranno gustare ben dieci ricette diverse di baccalà o stoccafisso in altrettanti ristoranti della nostra provincia al prezzo convenzionato (giorni e menù a scelta degli operatori) di 14 €(per il baccalà) e 17 €(per lo stoccafisso).

MERCOLEDI’ 17 aprile, si svolgerà, invece, la 10° edizione della DISFIDA CUOCHI PROFESSIONISTI E AMATORI: un simpatico confronto, a tavola e in cucina. 5 chef di carriera e 5 cuochi amatoriali ognuno con la propria ricetta di stoccafisso o baccalà verranno giudicati, ognuno per la propria categoria, da due giurie che avranno il compito di decidere qual è la migliore tra le 10 ricette proposte. La prima, quella tecnica, composta da esperti gastronomi, giornalisti di settore, e rappresentati Ais; la seconda, quella popolare, sarà più numerosa perché composta da tutti gli ospiti presenti alla serata. Un’occasione da non perdere, dunque, per diventare giurato per un giorno. L’appuntamento è previsto per le 20.00 al ristorante Alla Lanterna (Str. Adriatica Sud – Fano, PU / tel. 0721.884748), presso il quale è già possibile prenotare per far parte della giuria popolare, gustare le proposte degli chef e decidere chi sarà il vincitore.

(Costo €. 35.00 – Prenotazioni al n. 0721 884748 – Entro il 15 aprile, fino ad esaurimento posti)

QUI la lista completa dei ristoranti aderenti all’iniziativa dal 19 marzo al 19 aprile.

A SAPORI E AROMI D’AUTUNNO “L’ORO DELLE MARCHE 2018” PREMIA I MIGLIORI PRODUTTORI DEL TERRITORIO

A SAPORI E AROMI D’AUTUNNO “L’ORO DELLE MARCHE 2018” PREMIA I MIGLIORI PRODUTTORI DEL TERRITORIO

Nonostante i danni agli oliveti dovuti al maltempo, la produzione di olio, anche quest’anno si è dimostrata di altissima qualità in tutta la Regione. Al Codma oggi, domenica 25, i migliori oli in un premio gustosissimo

Le difficili condizioni climatiche che, con le gelate invernali, hanno danneggiato molti oliveti soprattutto del centro nord delle Marche (Pesaro e Ancona), non hanno scoraggiato i migliori produttori delle Marche a partecipare al prestigioso concorso, presieduto da Renzo Ceccacci, presidente di O.L.E.A., da anni punto di riferimento per tutti coloro che intendono produrre oli di massima qualità, made in marche. Nonostante la produzione della Regione sia risultata molto ridotta, rispetto a quella del 2017/2018, la partecipazione al concorso è risultata buona, grazie alla presenza di quei produttori che sono riusciti a salvare parte della produzione, in questa difficile campagna olearia.

Gli oli sono stati valutati da una Commissione giudicatrice composta da 16 assaggiatori OLEA di notevole esperienza,  presieduta da Ettore Franca  e diretta dal Capo panel Giorgio Sorcinelli, direttore del concorso. Lo staff OLEA ha contribuito alla buona riuscita delle operazioni concorsuali, garantite dal pubblico ufficiale prof.ssa Chiara Fiorucci. La qualità degli oli è risultata mediamente buona ed in alcuni casi ottima.
Risultano pervenuti n. 79 (settantanove) campioni di olio, provenienti dalle 4 province marchigiane ( 15 da Pesaro, 27 da Ancona, 6 da Macerata, 12 da fermo e 19 da Ascoli Piceno).

Alla cerimonia di premiazione avvenuta oggi, domenica 25 novembre in occasione della giornata conclusiva di Sapori e Aromi d’Autunno, erano presenti le autorità della Regione, con il consigliere Renato Claudio Minardi e del comune di Fano con il consigliere comunale Alberto Bacchiocchi, e tutti i produttori coinvolti.

SezioneOLIVICOLTORI, Tipologia BLEND, CategoriaFRUTTATO LEGGERO:

premio gocce attestato etichetta azienda comune prov.
1° PM  4  MM Solagna Az. agr. Alla Solagna s.s. Colli del Tronto AP
1° PM  4  MM Olio Extra vergine di Oliva Az. agr. Stefano Mancinelli Morro d´Alba AN
 4  MM Blend Az. agr. Olga Riccitelli Venarotta AP
 4  MM ExtraVergine di Oliva Blend Az. agr. Saladino Saladini Pilastri Spinetoli AP

SezioneOLIVICOLTORI, Tipologia BLEND, CategoriaFRUTTATO MEDIO:

premio gocce attestato etichetta azienda comune prov. Bio
 5  LE Officina del Sole Az. agr. Officina del Sole s.r.l. Montegiorgio FM
 5  LE I Tre Filari Az. agr. I Tre Filari Recanati MC X
3° PM  4  MM Blend Serena – Soc. Agr. Semplice Fermo FM X
3° PM  4  MM Gran Selezione Azienda agraria Bonfigli di Silvia Sponza Falerone FM X

SezioneOLIVICOLTORI, Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO LEGGERO,

premio gocce attestato etichetta azienda comune prov. Cultivar
 4  MM Capsula Oro Azienda agraria Guerrieri Terre Roveresche PU Leccino
 4  MM Monocultivar Mignola Az. agr. Bartolucci Monsano AN Mignola

SezioneOLIVICOLTORI, Tipologia MONOCULTIVAR, Categoria FRUTTATO MEDIO,

Pr. gocce Attest. etichetta azienda comune prov. Cultivar
 5  LE Fra Bernardo Soc. agr. Il Conventino di Monteciccardo s.a.s. Monteciccardo PU Ascolana Tenera
 5  LE I 79 Az. agr. Biancucci Antonio Fermo FM I 79
 5  LE Colle Nobile Mignola Az. agr. Tonti Giorgio San Marcello AN Mignola

SezioneOLEIFICI, Tipologia BLEND, CategoriaFRUTTATO MEDIO:

premio gocce attestato etichetta azienda comune prov.
 5  LE Sublimis Agostini Alfredo s.n.c. Petritoli FM
 4  MM Blend Selezione Oleificio Angelini Alberto e C. s.r.l. Ascoli Piceno AP
3° PM  4  MM Il Prezioso Blend Oleificio Chiodi di Pierelli Romina Castelplanio AN
3° PM  4  MM Montenovo Oleificio Montenovo di Turchi M. & C. snc Ostra Vetere AN

SezioneOLEIFICI, Tipologia MONOCULTIVAR, CategoriaFRUTTATO LEGGERO:

premio gocce attestato etichetta azienda comune prov. Cultivar
 3  MQ Olio Marcolini (Raggiola) Marcolini Andrea – Frantoio Oleario Monteciccardo PU Raggiola

SezioneOLEIFICI, Tipologia MONOCULTIVAR, CategoriaFRUTTATO MEDIO:

premio gocce attestato etichetta azienda comune prov. Cultivar
 5  LE Monovarietale di Tenera Ascolana Oleificio Angelini Alberto e C. s.r.l. Ascoli Piceno AP Ascolana Tenera
 5  LE Spalià L’Olivaio S.r.l. Castelleone di Suasa AN Ascolana Tenera
 4  MM Il Prezioso Ascolana Tenera Oleificio Chiodi di Pierelli Romina Castelplanio AN Ascolana Tenera

SezioneOLEIFICI, Tipologia MONOCULTIVAR, CategoriaFRUTTATO INTENSO:

premio gocce attestato etichetta azienda comune prov. Cultivar
 5  LE Argeo Oleificio Cosenza s.n.c. Monteprandone AP Ascolana Tenera

PREMI SPECIALI

Oli Monocultivar:

cod gocce attestato etichetta azienda comune prov. Cultivar
011  5  LE Argeo Oleificio Cosenza s.n.c. Monteprandone AP Ascolana Tenera
042  5  LE Colle Nobile Mignola Az. agr. Tonti Giorgio San Marcello AN Mignola
004  4  MM Leccino Monocultivar Montecappone S.a.r.l. Jesi AN Leccino
026  4  MM Suasae L’Olivaio S.r.l. Castelleone di Suasa AN Raggia

 

PREMIO SPECIALE:

Oli IGP Marchee DOP Cartoceto

DOP/IGP gocce attestato etichetta azienda comune prov.
IGP Marche  5  LE Ascolana Tenera Az. agr. Biologica Foglini L. e Amurri P. s.s. Petritoli FM
DOP Cartoceto  4  MM Alessandri D.O.P. Az. agr. Bruno Alessandri Cartoceto PU

 

PREMIO SPECIALE:

Oli Biologici

premio categoria gocce attestato etichetta azienda comune prov. Bio Cultivar
Fruttato Medio  5 LE I Tre Filari Az. agr. I Tre Filari Recanati MC X Blend
Fruttato Medio  5 LE Fra Pasquale Soc. agr. Il Conventino di Monteciccardo s.a.s. Monteciccardo PU X Raggiola
Fruttato Medio  5 LE Ascolana Tenera Az. agr. Biologica Foglini Livia e Amurri P. s.s. Petritoli FM X Ascolana Tenera
Ultima, gustosa domenica al Codma per Sapori e Aromi d’Autunno

Ultima, gustosa domenica al Codma per Sapori e Aromi d’Autunno

“L’oro delle Marche” 2018, la 5° camminata del Gusto e del Cuore, “l’altra staffetta del bianchello” e poi…la focaccia all’olio di Cartoceto, caldarroste, maritozzi e vin brulè, degustazioni di pane, olio e danze popolariUna giornata da non perdere per conoscere a fondo le più golose prelibatezze e le più interessanti produzioni agroalimentari Made in Marche. Domenica 25 novembre, l’anello del Codma (Fano – loc. Rosciano) ospita, infatti, per la seconda ed ultima giornata di Sapori e Aromi d’Autunno, le migliori eccellenze marchigiane, i produttori della Regione e i commercianti più qualificati.

La giornata si apre alle 10.00 all’insegna del benesserecon la 5^ CAMMINATA “Gusto & Cuore” (organizzata e patrocinata dall’Assessorato allo Sport del Comune di Fano e curata dalla Società Olympia Ginnastica e da Fondazione Lotta all’Infarto Pesaro), una passeggiata non competitiva di 5 km, adatta anche ai bambini, nelle campagne fanesi cui seguiranno una degustazione di pane e olio, ristoro buonissimo e salutare e la possibilità, in collaborazione con la Fondazione Lotta all’Infarto di fare un check-up gratuito dei più importanti parametri fisici.

Alle 10.30 la sala riunioni del Codma, ospiterà, come da tradizione, la cerimonia di premiazione della 19° edizione de L’oro delle Marche 2018 che incorona i migliori produttori marchigiani di olio.

Si apre, invece, alle 17.30 il programma del Salotto del Gusto con delle golosissime degustazioni guidate alle quali si potrà partecipare gratuitamente:

PresentiamOli: Degustazione guidata dei migliori oli del Premio L’Oro delle Marche ‘18. A cura di Renzo Ceccacci, Presidente O.L.E.A.

La focaccia di Cartoceto: Degustazione di un prodotto davvero unico sul territorio, la focaccia all’olio Dop di Cartoceto. A cura di Pro Loco Cartoceto

Caldarroste e Maritozzi: gli antichi sapori delle nostre terre riproposti a cura di La Via della Seta.

L’altra staffetta del Bianchello: aperitivo con degustazione dei bianchelli locali. A cura dell’Associazione “Camminando sui tuoi passi” e con la collaborazione di AIS Urbino.

Ma la 31° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno non si chiude definitivamente domenica 25. Venerdì 30, infatti, l’organizzazione si sposta a Castelsantangelo sul Neraper incontrare la cittadinanza con la degustazione guidata di oli di qualità. L’appuntamento fa parte di una lunga serie d’incontri cominciati ormai qualche anno fa in favore delle zone terremotate delle Marche.

La stagione proseguirà poi con Bacalà Fest 2019e replicherà con una nuova ed esclusiva iniziativa che andrà ad arricchire l’estate della riviera fanese e regionale, Gustosa Fano – PASTAFEST, il festival mediterraneo della pasta artigianale, in programmazione.

I SAPORI DI MADRE TERRA: inaugurata la 31^ edizione del salotto del gusto Made in Marche

I SAPORI DI MADRE TERRA: inaugurata la 31^ edizione del salotto del gusto Made in Marche

E’ stata inaugurata stamattina, alla presenza del Sindaco di Fano Massimo Seri, del Vicesindaco Stefano Marchegiani, dell’Assessore Cecchetelli, del Presidente della Provincia Giuseppe Paolini e del Consigliere Regionale Renato Claudio Minardi, la 31° edizione di Sapori e Aromi d’Autunno che, come da tradizione, chiude la serie di manifestazioni enogastronomiche autunnali per lasciare il posto ai festeggiamenti del Natale. Nel corso della cerimonia è stata consegnata la simbolica bottiglia dell’Olio della Solidarietà a Sua Eccellenza Monsignor Trasarti, a favore della Mensa di San Paterniano dell’Opera Padre Pio di Fano, alla quale OLEA dona, a nome dei produttori delle Marche e d’Italia, gli oli dei concorsi L’Oro delle Marche e L’Oro d’Italia 2018.
A seguire, come da tradizione, la consegna dei riconoscimenti per il Premio Marche Nostre (27^ edizione), conferito ogni anno ad aziende, personalità della cultura, operatori ed esperti, distintisi nel campo della produzione e valorizzazione agro-alimentare o a personalità che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione. In particolare quest’anno l’organizzazione ha voluto premiare:

– Azienda agricola ALESSANDRI BRUNO / Cartoceto – PU
Per contribuire, con passione e competenza, alla valorizzazione del paesaggio olivicolo, alla crescita della qualità, della cultura olearia e dell’economia del territorio della D.O.P. Cartoceto.

– Azienda agricola FILIPPETTI CLAUDIO / Fano – PU
Il sapore del passato e delle tradizioni, le produzioni di qualità, l’allevamento e trasformazione a mano delle carni suine e bovine e l’attività di agri-campeggio, fanno di questa azienda una realtà del territorio fanese.

– Azienda agricola LA VERGARA – Borgo Rurale / Castel di Lama – AP
Anni di esperienza, serietà e dedizione al lavoro, amore per la terra e per gli animali, hanno trasformato, quella che nasce come piccola realtà rurale, in una affermata azienda agroalimentare “a filiera corta agricola”.

– NORCINERIA ALTO NERA S.n.c. / Castelsantangelo sul Nera – MC
Per l’amore nel conservare l’antica cultura nel produrre salumi di pregio e per la grande tenacia di ritornare nella amata terra, nonostante la drammaticità degli eventi che l’anno distrutta.

– NEREA S.p.a. – Imbottigliamento acque minerali / Castelsantangelo sul Nera – MC
Anche durante i drammatici eventi sismici, non ha mai interrotto la produzione di un alimento vitale: “l’acqua”, che sgorga dal cuore degli incontaminati Monti Sibillini, garantendo occupazione e forte voglia di rinascita.

– VALENTINO – prodotti biologici / San Lorenzo in Campo – PU
La passione per la produzione e commercializzazione di cereali, farine, legumi e ortaggi  biologici, fanno di questa azienda una realtà attenta alla sanità e alla qualità dei prodotti del territorio.

Sapori e aromi, da oltre 30 anni, è il punto di riferimento per i gourmet e le persone attente ai prodotti alimentari sani e diqualità delle Marche e chiude il calendario degli eventi annuali del settore, della Provincia di Pesaro e Urbino. Funghi, castagne, formaggi, salami, tartufi, ma anche mostre, esibizioni, degustazioni e solidarietà. In occasione di questa trentunesima edizione, Sapori e Aromi d’Autunno promette di stupire tutti con gli eventi in calendario. All’interno del Salotto del Gusto, uno spazio dedicato all’educazione al gusto, alla cultura del cibo e alle sue tradizioni, alla qualità salutistica e organolettica degli alimenti proposti, una serie di presentazioni e degustazioni arricchirà la proposta gastronomica della fiera.

Ma Sapori e Aromi è molto più. La manifestazione non chiuderà infatti domenica 25, ma proseguirà con Bacalà Fest 2019 e replicherà con una nuova ed esclusiva iniziativa che andrà ad arricchire l’estate della riviera fanese e regionale, Gustosa Fano – PASTAFEST, il festival mediterraneo della pasta artigianale, in programmazione.

BacalàFest 2018: la gustosa e divertente gara amatoriale chiude la kermesse

BacalàFest 2018: la gustosa e divertente gara amatoriale chiude la kermesse

Si svolgerà domani sera l’evento di chiusura del BacalàFest 2018. Mercoledì 11 aprile, infatti, al Ristorante Alla Lanterna (Str. Adriatica Sud – Fano, PU / tel. 0721.884748), la serata sarà dedicata alla 9° Disfida Nazionale Cuochi Amatoriali: una gara di cucina molto divertente, durante la quale, otto cuochi “per hobby”, otto tra casalinghe, dirigenti, operai, pensionati con la passione della cucina si sfideranno a colpi di merluzzo, baccalà o stoccafisso che sia.

La serata conclude il BacalàFest, Festival del Baccalà e dello stoccafisso nelle Terre di Pesaro e Urbino e delle  Marche, una manifestazione nata con lo scopo di valorizzare e promuovere la gustosissima tradizione italiana del merluzzo e delle sue due migliori declinazioni, baccalà e stoccafisso, uno degli alimenti più consumati, salutari e versatili in cucina, un tempo considerato “povero”, oggi presente, con le molteplici preparazioni, in tutti i menù dei ristoranti più rinomati.

Vinta lo scorso anno dal “Baccalà dei Dorici” (o meglio Δωριέων Βακαλάος), preparato dalla greca, per precisione spartana,Crissa Kulurianu e da sua figlia Martina, la disfida sarà, anche quest’anno, un’occasione per conoscere di più e meglio le radici culturali di una tradizione locale centenaria che ogni anno invade le nostre tavole. Durante la serata, dunque, cuochi amatoriali, provenienti da diverse regioni italiane, si sfideranno cucinando, per la giuria tecnica e per quella popolare composta dal pubblico presente in sala, ognuno la sua personale ricetta di baccalà o stoccafisso: a colpi di merluzzo, dunque, ne resterà soltanto uno e la sua ricetta sarà la migliore del territorio.

Per prenotare posti alla cena, è possibile chiamare il n. 0721-884748.

INFO: www.saporiearomi.info – segreteria@saporiearomi.info – 392.9930653 – 338.8328092

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK: https://www.facebook.com/aromidautunno/

Lo Stoccafisso di Osimo si aggiudica la 9° Disfida Nazionale Cuochi Professionisti

Lo Stoccafisso di Osimo si aggiudica la 9° Disfida Nazionale Cuochi Professionisti

Si è svolta ieri sera, al Ristorante Alla Lanterna di Fano, la prima delle due serate di gara del BacalàFest: la 9° “Disfida Nazionale Cuochi professionisti”. Una competizione che ha visto gareggiare, a colpi di merluzzo, baccalà o stoccafisso a seconda delle scelte dei singoli chef, 7 ricette che hanno sfidato l’antica tradizione di un piatto tipico locale che, da sempre, unisce il mare alla collina.
Vincitore del 1° Premio assoluto, il piatto “Cilindro ai profumi del tempo passato”, unico stoccafisso in gara (le altre 6 erano tutte ricette a base di baccalà) creazione di Maria Beatrice Fenucci e Alessandro Palma, chef del ristorante Uva (Osimo – AN), un cannellone ripieno sormontato da uno stoccafisso alla moda anconetana al fiore di rosmarino, dalla preparazione e gusto perfetto e da ingredienti di prima scelta e ben amalgamati, che ha messo d’accordo le due giurie, quella tecnica, composta da esperti gastronomi e giornalisti di settore, e quella popolare, composta da tutti gli ospiti presenti alla serata.
Il migliore, e primo classificato tra i sei baccalà in gara è stato, invece, il “Baccalà d’alta valle”, ricetta di Daniele Forlucci, chef dei ristorante La Braverja di Urbania – PU. Un piatto semplice, composto da un tortino di patate di Sompiano, un carciofo e una cipollina in agrodolce che facevano, però, da contorno ad una prelibatezza rara da assaggiare: un profumatissimo baccalà gaspè.

I premi speciali della giuria tecnica sono andati invece a: “Baccalà alla mela verde”, una ricetta lontana dalla tradizione ma, che ha saputo unire sapori apparentemente in contrasto tra loro con grande maestria, creazione dello chef Cataldo Giaconella del ristorante Le Tre Volte di Torremaggiore – FG che vince il premio “Fedeltà”; “Baccalà tra mare e terra” dello chef Cristian Sartori, ristorante Arcimboldo – Canavaccio di Urbino – PU si aggiudica, invece, il premio “Creatività”.

Si svolgerà, invece, mercoledì 11 aprile, la seconda, ed ultima, gara che caratterizza il BacalàFest: la 9° Disfida Internazionale Cuochi Amatoriali durante la quale a gareggiare saranno otto cuochi “per hobby”, otto tra casalinghe, dirigenti, operai, pensionati con la passione della cucina…e del merluzzo.

Le iscrizioni per i concorrenti alla divertente gara amatoriale sono ancora aperte e i contatti per potersi iscrivere sono i seguenti: 338.8328092 oppure giorgio.sorcinelli@libero.itPer prenotare, invece, posti per la cena dell’11 aprile, è possibile chiamare il Ristorante Alla Lanterna al numero 0721-884748.

Inoltre, fino al 30 marzo, è ancora possibile partecipare al “GiroBacalà”: tour gastronomico alla scoperta delle migliori declinazioni di stoccafisso e baccalà nei ristoranti marchigiani. “Girovagando dal monte al mare”, come recita il sottotitolo dell’evento, i “viandanti dei sapori” potranno gustare ricette diversedi baccalà o stoccafisso in altrettanti ristoranti marchigiani al prezzo convenzionato (giorni e menù a scelta degli operatori) di 14 € (per il baccalà) e 17 € (per lo stoccafisso).

La manifestazione, che conclude il programma di Sapori e aromi d’autunno, è promossa e organizzata di Viandanti dei Sapori, con la collaborazione di enti e associazioni del territorio, con lo scopo, non lucrativo, di valorizzare i prodotti e le varie cucine del territorio a base di baccalà e stoccafisso.

La 9° Disfida Cuochi Professionisti slitta al 20 marzo

La 9° Disfida Cuochi Professionisti slitta al 20 marzo

Doveva svolgersi questa sera, mercoledì 28 febbraio, la prima delle gustose gare in programma nel contesto dell’edizione 2018 del Festival del Baccalà e dello Stoccafisso nelle Terre di Pesaro e Urbino.
La 9° “Disfida Nazionale Cuochi professionisti”, invece, a causa della neve e delle temperature polari portate da Burian in questi giorni su tutto il territorio, si svolgerà il prossimo martedì 20 marzo sempre al ristorante Alla Lanterna (Str. Adriatica Sud – Fano, PU / tel. 0721.884748), presso il quale è già possibile prenotare. La serata vedrà scontrarsi tra loro 4 piatti di stoccafisso e 4 piatti di baccalà più o meno tradizionali, davanti a due giurie che avranno il compito di decidere il vincitore: la prima, quella tecnica, composta da esperti gastronomi, giornalisti di settore, e rappresentati Ais; la seconda, quella popolare, sarà composta da tutti gli ospiti presenti alla serata che, al termine della cena potranno dire la loro votando ogni singola ricetta.
Sarà, poi, spostata a mercoledì 11 aprile la seconda, ed ultima, gara che caratterizza il BacalàFest: la 9° Disfida Internazionale Cuochi Amatoriali durante la quale a scontrarsi saranno otto cuochi “per hobby”, otto tra casalinghe, dirigenti, operai, pensionati con la passione della cucina…e del merluzzo.

A causa delle avverse condizioni meteo di questi giorni,
l’organizzazione ha deciso di RIMANDARE, a data da destinarsi,
la 9° DISFIDA CUOCHI PROFESSIONISTI che si sarebbe dovuta svolgere
MERCOLEDI’ 28 FEBBRAIO.
Si cercherà di comunicare la nuova data nel più breve tempo possibile.
“BacalàFest”: mercoledì 28 la Disfida Nazionale Cuochi Professionisti

“BacalàFest”: mercoledì 28 la Disfida Nazionale Cuochi Professionisti

Si svolgerà il prossimo mercoledì 28 febbraio la prima delle gustose gare in programma nel contesto dell’edizione 2018 del Festival del Baccalà e dello Stoccafisso nelle Terre di Pesaro e Urbino. E’ la 9° “Disfida Nazionale Cuochi professionisti” che, nonostante le sferzate che Burian pare voglia riservarci, vedrà scontrarsi tra loro 4 piatti di stoccafisso e 4 piatti di baccalà più o meno tradizionali, a seconda delle ricette che verranno proposte dai singoli chef. Due le giurie che avranno il compito di decidere qual è il migliore. La prima, quella tecnica, composta da esperti gastronomi, giornalisti di settore, e rappresentati Ais; la seconda, quella popolare, sarà più numerosa perché composta da tutti gli ospiti presenti alla serata. Un’occasione da non perdere, dunque, per diventare giurato per un giorno. A colpi di merluzzo, dunque, ne resterà soltanto uno e la sua ricetta sarà la migliore del territorio. La gara si svolgerà al ristorante Alla Lanterna (Str. Adriatica Sud – Fano, PU / tel. 0721.884748), presso il quale è già possibile prenotare per far parte della giuria popolare, gustare le proposte degli chef e decidere chi sarà il vincitore.
In attesa dello spettacolo del 28 febbraio prossimo, potete già cominciare a godervi, fino al 30 marzo, anche il tour gastronomico “GiroBacalà”: un viaggio alla scoperta delle migliori declinazioni di stoccafisso e baccalà nei ristoranti marchigiani per valorizzare la tradizione di uno degli alimenti più consumati, salutari e versatili in cucina: il merluzzo. “Girovagando dal monte al mare”, come recita il sottotitolo dell’evento i “viandanti dei sapori” potranno, dunque, gustare ben venti ricette diverse di baccalà o stoccafisso in altrettanti ristoranti di tre provincie marchigiane (Pesaro e Urbino, Ancona e Macerata) al prezzo convenzionato (giorni e menù a scelta degli operatori) di 14 € (per il baccalà) e 17 € (per lo stoccafisso).

Qui la lista completa dei ristoranti aderenti all’iniziativa

INFO GENERALI: www.saporiearomi.info – segreteria@saporiearomi.info – 392.9930653 – 338.8328092
SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK: https://www.facebook.com/aromidautunno/
INFO PER LE DISFIDE: 0721 884748

E’ cominciato il conto alla rovescia per BacalàFest

E’ cominciato il conto alla rovescia per BacalàFest

Arriva anche quest’anno, nelle terre di Pesaro e Urbino, il BacalàFest – Festival del Baccalà, dello Stoccafisso e dell’Olio.

La manifestazione ha, da anni ormai, lo scopo di valorizzare e consolidare la tradizione di uno degli alimenti più consumati, salutari e versatili in cucina, il baccalà o stoccafisso, piatti “una volta poveri” della tradizione culinaria locale, regionale e nazionale di mare e di terra che si sposa con l’olio extravergine di oliva, principe della cucina e intende promuoverne il consumo con un evento popolare dedicato sia agli amanti di questo gustoso piatto che ai giovani e ai curiosi che hanno voglia di scoprire le radici gastronomiche del territorio.

La manifestazione prevede due distinti appuntamenti:
– il GIROBACALA’ – Girovagando dal monte al mare, un percorso gastronomico nei ristoranti delle Terre di Pesaro e Urbino alla scoperta della versatilità di baccalà e stoccafisso (Periodo dal 15 febbraio al 30 marzo 2018 – si consiglia di prenotare nelle singole strutture aderenti);
– i CONCORSI GASTRONOMICI – STOCCAFISSO & BACCALA’: due gare culinarie la prima delle quali si svolgerà Mercoledì 28 febbraio al Ristorante Alla Lanterna e vedrà sfidarsi chef professionisti provenienti da tutta Italia mentre, la successiva, ospitata sempre all’interno del ristorante Alla Lanterna, vedrà un testata a testa tra cuochi amatoriali e si svolgerà Martedì 20 marzo.
(Per info e prenotazioni chiamare lo 0721 884748. Prenotazioni fino ad esaurimento posti)